Poggeschi Giovanni
Bologna, 1905-1972

Lascia le agiatezze della vita per indossare l’abito talare. Passerà infatti dalla vocazione per la pittura a quella della vita religiosa, chiudendosi in convento (gesuita) per quindici anni, divenendo poi parroco di San Matteo della Decima, nella bassa persicetana, verso Cento.
La sincerità dei sui sentimenti la ritroviamo nei piccoli schizzi di istantanee di vita, in cui la carica emotiva e la forza pittorica e grafica sono esplicitate in un’arte che insieme racchiude l’umiltà e la morale…
…La sincerità che sognava per gli altri, la troviamo nell’ingenua innocenza delle sue figure, in cui è inserito il mondo spirituale del credente, preaso nello slancio dell’intima preghiera e della consapevolezza dei problemi del mondo.
(Romeo Forni)


poggeschi giovanni sandrina bologna
SANDRINA
Anno 1972
Tecnica Litografia
Misure foglio 33x24 cm
Numerazione 3/20 cm
Posizione firma in basso a sinistra
Note: opera pubblicata
poggeschi giovanni, poggeschi giovanni bologna
STUDIO PER SANDRINA
Anno 1972
Tecnica China
Misure 37x25 cm
Posizione firma in basso a sinistra
poggeschi giovanni
POGGESCHI
Tecnica litografia
Misure 33x24 cm
Numerazione  3/15
Posizione firma in basso a sinistra