Jatosti Virgilio (1931)

Nato a Roma e residente a Parigi dagli inizi del 1970, (salvo interruzione dal 1973 al 1977, anni in cui ha vissuto a Bologna): Frequenta a partire dal 1945 l'Istituto d'Arte di Roma dove consegue una formazione artistica completa e multidisciplinare.  Perfeziona il modellato e la scultura con Pericle Fazzini, l'incisione e la scultura di bronzo con Carini. Lo scultore Lorenzo Guerini gli insegna le tecniche dell'oro e dell'argento a sbalzo. Con Leoncillo studia le possibilità espressive della ceramica.  Come pittore, lavora nell'atelier di grandi artisti italiani della Scuola romana, quali Umberto Padella e Roberto Melli. Si diploma nel 1952.  Alcune sue opere -un braccialetto d'argento a sbalzo e un vaso di bronzo a cera persa- vengono esposte alla Triennale di Milano e successivamente incluse nelle collezioni del Museo dell'Istituto d'Arte di Roma.  Virgilio frequenta l'Accademia di Belle Arti per due anni, sotto la guida di Peppino Piccolo e Sante Monachesi. Come ceramista realizza decorazioni e scenografie entrando in contatto con importanti registi teatrali. Si perfeziona nel restauro presso lo studio di Goffruso Pavia in via Margutta, dove lavora per due anni. Conseguito il diploma dell'Istituto Nazionale di Restauro, apre il suo atelier specializzato nel restauro di affreschi e dipinti dei secoli XVI , XVII e XIX. Negli anni che seguono interviene su tele di Rembrandt, Canaletto, Panini, Valentin, Bernardo Cavalini e altri. All'attività di restauratore affianca quella d'insegnante presso alcune scuole statali e private di Roma e Ciampino. Partecipa a numerose mostre in Francia, Belgio, Svizzera e Germania, dove la sua pittura è particolarmente apprezzata.  Riprende l'attività d'insegnante per l'ADAC, l'Associazione per le attività culturali di Parigi. Nel suo atelier si formano numerosi pittori. Nel 2001 pubblica le sue riflessioni sulla condizione dell'artista e l'arte contemporanea in un volume delle edizioni "Mémoire vivante". Il suo "carnet d'atelier", attualmente esaurito, è consultabile presso la Biblioteca Nazionale di Francia e la Biblioteca del Centro Pompidou.  Le opere di Virgilio sono presenti in importanti collezioni private in Francia e all'estero.



BOBIGNJ, RUE DE LA REPUBLIQUE
Anno prima del 1977
Tecnica Olio su tela
Misure 50x60 cm
Posizione firma in basso verso sinistra