Guerreschi Giuseppe (Milano 15 luglio 1929-Nizza 1985)

Giuseppe Guerreschi dopo un impiego in banca s'iscrive ai corsi di pittura di Carpi e d'incisione di Disertori all’Accademia di Brera. Si diploma nel 1954, avendo già conseguito i premi San Fedele 1952, Dalmine 1953 ed esposto in personale alla Galleria San Fedele.
Stabilisce un rapporto con il gallerista statunitense Feingarten allestendo personali a New York, Chicago, San Francisco tra 1955 e 1960.
È promotore delle istanze esistenzialiste tra i pittori attivi a Milano, concretatesi nel Realismo esistenziale, secondo la definizione di Marco Valsecchi.
Invitato a tutte le maggiori rassegne nazionali ed estere di pittura e d’incisione, Guerreschi raggiunse in quest’arte esiti altissimi con sequenze di lastre celebri, d'accurata esecuzione, sapienti e inedite commistioni di tecniche, tagliente verità e caustica ironia.
Morì a Saint-Laurent-du-Var, presso Nizza, il 14 maggio 1985




Anno 1963
Tecnica litografia
Misure foglio  23x33 cm
Numerazione LIV/LV
Posizione firma in basso a destra