Borgonzoni Aldo (1913- )

Aldo Borgonzoni nato nel 1913 a Medicina (Bo), e si diploma nel 1936 alla Scuola d'Arte di Bologna.  Partecipa alla Resistenza e nel dopoguerra partecipa alle più importanti manifestazioni artistiche.
Nel 1967 in seguito all'affermazione del Concilio è invitato in Vaticano, dove incontra Papa Paolo VI ed amplia i rapporti con il mondo cattolico sensibile verso le tematiche sociali.  Nel 1968 realizza mostre antologiche alle Galerie Hlavnìho Mesta di Praga ed al Museo di Bratislava e partecipa, nel clima del "Socialismo dal volto umano", a dibattiti sull'arte brutalmente interrotti dalla invasione sovietica ed in seguito ospita in Italia alcuni artisti esuli.  Nello stesso anno il Cardinale Lercaro visita ad Imola una mostra dell'artista sul Concilio ed inizia così una amicizia che porta, in virtù dell'impegno propulsivo di Borgonzoni, alla costituzione della Galleria d'Arte Moderna a Villa San Giacomo di San Lazzaro (Bo).  Nel 1976 rincontra Paolo Vl portando in dono la sua scultura di San Morone Protettore del Libano. Nel 1981, in occasione del Bimillenario del Poeta Virgilio, è invitato nel Palazzo Ducale di Mantova alla rassegna "Otto Maestri per Virgilio" assieme a Giorgi, Guttuso, Manzù, Murer, Moore, Treccani e Zancanaro. Nel 1986 e successivamente dona alla Comunità di Medicina 60 opere pittoriche e 100 disegni che formano il nucleo dell'attuale Pinacoteca Aldo Borgonzoni.
Nel 2001 dona al CSAC Università di Parma 300 opere tra quadri e disegni più i carteggi con i maggiori protagonisti della cultura italiana del ‘900 come Guttuso, Leoncillo, Morandi, Rotella, Rosai e Scialoya.  I critici Bianchino e Quintavalle dell'Università di Parma scrivono un saggio sull'artista, nell'occasione di una sua mostra antologica alle Scuderie della Pilotta.  Nel 2003 Aldo Borgonzoni dona al Museo D'Arte delle Generazioni Italiane del ‘900 “G. Bargellini” di Pieve di Cento 76 opere dagli anni '40 alle soglie del nuovo millennio. Contestualmente il critico Baccilieri pubblica il catalogo sui disegni e le tecniche miste del Maestro, poi scomparso l'anno successivo.  Aldo Borgonzoni, membro dell'Accademia Clementina, della Fondazione Cardinale Lercaro, ha ricevuto nel 1983 il Nettuno d'Oro del Comune di Bologna e nel 1994 è stato insignito dal Presidente della Repubblica dell'Onorificenza di Grande Ufficiale al Merito.


STUDIO PER AFFRESCO
Anno 1950
Tecnica Tempera
Misure (b.h) 72x37 cm
Posizione firma in alto a destra 
Note: opera pubblicata
STUDIO
Anno 1974
Tecnica china e acquerello
Misure 15x20,5 cm
Posizione firma in basso a destra 
 
ZANARDI STUDIO
Anno 1982
Tecnica china
Misure 16,5x23,5
Posizione firma siglata in basso a destra 
Note: opera pubblicata
STUDIO F. ZANARDI
Anno 1982
Tecnica chine colorate
Misure 11x15 cm
Posizione firma in basso a destra 
Note: opera pubblicata
RITRATTO DI M. SIRONI
Anno 1992
Tecnica litografia
Misure foglio 25x35 cm
Misure immagine 18x25
Numerazione 1 prova di stampa + 1 prova del nero
Posizione firma in basso a destra
LE MONDINE
Anno 1976
Tecnica tempera
Misure 47,5x34 cm
Posizione firma in basso a destra 
RITRATTO DI TURATI
Anno 1985
Tecnica tempera
Misure 27x41 cm ritagliato dall’artista
Posizione firma in basso a destra 

PERSONAGGIO CONCILIARE - STUDIO
Anno 1970
Tecnica olio su cartone telato
Misure 9x12 cm i diametri dell’ovale
Posizione firma in basso a sinistra e sul retro 

 

retro